L’infinito istante


La scelta del titolo del blog non ha lo scopo di dare un velo di romanticismo e nemmeno ha l’intento di filosofeggiare sullo scorrere del tempo; “L’infinito istante” è un momento importante, lo spazio in cui ci si dedica alle passioni assolute. Quei minuti che vorresti durassero all’infinito, anche se spesso equivalgono ad un batter di ciglia, rispetto a tutti gli altri impegni, il lavoro, le responsabilità e le incombenze varie… gli sbattimenti di ogni giorno, insomma.
Si parla di foto, di libri, di mostre… Poi si chiacchiera di pollice verde o ricette sfiziose, qualche racconto dei nostri amici di zampa, sproloqui vari…
Una parte è dedicata al mio viaggio quotidiano nel mondo della Hipstamatic, My daily hipsta. Amo molto i colori e i risultati che si possono ottenere con le toy camera o con la Hipsta. C’è sempre un fattore che non si può calcolare, c’è sempre il fattore sorpresa che spesso rende le foto molto interessanti e uniche! Spesso mi rendo conto che, grazie alle diverse lenti e ai vari rullini a disposizione, riesco a trovare il giusto effetto per trasferire, alle mie foto, l’emozione ed il contenuto che desidero. Può sembrare un modo di fotografare poco ufficiale o poco professionale, ma con i risultati che ottengo mi sento proprio di pensare che mi regala grandi soddisfazioni.
Due persiane socchiuse, una luce fioca dietro le tende, una porta con un pesante catenaccio, uno spiffero così grande che l’aria entra e fa tremare dal freddo… Quando cammino per le strade osservo sempre le porte e le finestre delle case. Mi parlano della gente, raccontano storie, rivelano segreti, stimolano la mia fantasia. Non riesco a non fotografare almeno una porta o una finestra ogni volta che esco di casa. Il Paraspifferi è dove raccolgo alcuni di questi scatti. Queste foto raccontano storie, non solo di semplici “serramenti”, ma di occhi e bocche che hanno molto da dire sulle vite che vedono passare “attraverso”.
Nel mio blog non poteva mancare una parte dedicata alle mie toy cameras: My lo-fi world. Ho iniziato a collezionarne qualcuna perché amo la loro imprevedibilità! A volte ottieni scatti belli, nitidi a volte anche un bel “tutto nero!” I colori passano da tinte molto forti ed intense a tinte pastello, anche chiarissime… Si possono fare “lavori” interessanti ottenendo scatti molto particolari. Amo scattare sia in analogico che in digitale e la mia Hipstamatic è sempre con me ma, a volte, mi piace nastrare la mia Holga (entra luce da ogni fessura!) per uscire a far fuori qualche rullino: è divertente e antistress!!!


l'infinito istante.

.

L’artista è un collezionista di immagini che raccoglie le cose con gli occhi. Il segreto della fotografia è che la macchina assume il carattere e la personalità di chi la tiene in mano. La mente lavora attraverso la macchina.

Walker Evans


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 94 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: